Progetto Fattorie a Tavola (2007-2010)

Toro Chianino
Toro Chianino

Valorizzare l'allevamento locale e insieme far crescere la cultura alimentare di famiglie e nuove generazioni in direzione di una maggiore attenzione alla qualità: non un'astratta dichiarazione di principio, ma la filosofia che ispira il progetto "Fattorie a Tavola". Nelle mense dei nidi e delle scuole d'infanzia, delle scuole primarie e secondarie di 1° grado di San Miniato sono stati introdotti prodotti locali, quali la carne bovina pisana, la carne suina toscana e l'olio extravergine d'oliva biologico sanminiatese e serviti ai bambini ed ai ragazzi piatti della cucina tradizionale toscana per valorizzare il consumo dei tagli "minori" delle carni e per allargare la cultura alimentare a sapori "diversi".

Scendendo nel dettaglio, le carni impiegate nelle cucine sanminiatesi sono quelle di animali cresciuti secondo le regole stabilite dal disciplinare del Marchio Carne Bovina di Pisa adottato dall'Apa, l'Associazione provinciale allevatori: un sigillo di cui possono fregiarsi solo le aziende in linea con precisi standard di qualità e garanzia, compresi quelli della completa tracciabilità del prodotto, dal pascolo al piatto.

"Sostegno al tessuto delle aziende zootecniche, conoscenza del territorio, crescita dell'attenzione del consumatore verso gli aspetti della genuinità e della salubrità di ciò che porta sulla propria tavola, attraverso l'affermazione del concetto di "filiera corta" e del consumo di prodotti territoriali. Questi - sottolinea il Vicepresidente della Provincia di Pisa con delega all'agricoltura, Giacomo Sanavio - gli ‘ingredienti' dell'iniziativa".

Il progetto ha avuto una durata iniziale di un biennio, in modo da valutare in risultati nell'arco di un periodo adeguatamente ampio. La sua realizzazione è stata preceduta da un protocollo d'intesa, firmato tra Provincia di Pisa, Comune di San Miniato e ASL 11, che ha costituito la finalizzazione del progetto elaborato dal gruppo tecnico di lavoro inter-istituzionale attivato dai soggetti promotori a partire dal mese di settembre 2006 e coordinato dal dott. Alberto Profumo, medico veterinario.

Obiettivi: promuovere una serie di iniziative tese a far sviluppare nell'opinione pubblica locale, ed in particolare tra le nuove generazioni, la cultura del territorio e dell'ambiente rurale, e la riscoperta delle proprie radici agro-alimentari.

Il primo obiettivo riguarda l'introduzione dell'utilizzo di prodotti locali (max Toscana) quali la carne bovina pisana, la carne suina toscana e l'olio extravergine d'oliva biologico sanminiatese, nell'ambito del servizio di refezione scolastica del Comune di San Miniato. A questo obiettivo si intende collegare anche l'introduzione parallela nella dieta di piatti diversi derivanti dalla cucina tradizionale toscana, per valorizzare il consumo dei tagli minori e aprire a sapori "diversi" le nuove generazioni.

Un secondo obiettivo è identificabile con gli interventi:

1. di educazione alimentare, rivolti alle scuole degli Istituti Comprensivi di San Miniato, attraverso lezioni in aula, incontri con i genitori e visite guidate nelle aziende zootecniche (fattorie didattiche), in raccordo con i progetti didattici già promossi dalla Provincia di Pisa;

2. di educazione degli operatori zootecnici alla salvaguardia del benessere animale ed all'uso delle terapie naturali (in primis l'Omeopatia) al fine di ridurre l'utilizzo dei farmaci convenzionali nella cura degli animali e ad ulteriore garanzia della sicurezza e della qualità degli alimenti da essi derivati.

Le attività previste mirano ad un più complessivo processo di valorizzazione delle produzioni locali attraverso garanzie di qualità delle produzioni, con la diminuzione dei costi di trasporto e di intermediazioni a favore della qualità dei prodotti, dei livelli di sicurezza igienico sanitaria, quindi allo sviluppo socio economico del comparto agroalimentare in una logica di filiera corta in riferimento anche ad iniziative territoriali che la Provincia di Pisa ha avviato, (come il progetto "Mercati locali") oppure che sostiene (come la manifestazione "Dalla stalla alla tavola", principale rassegna dei prodotti zootecnici pisani, promossa dall'Associazione Provinciale Allevatori di Pisa).

Soggetti Partners

  • San Miniato Promozione

Sostiene il progetto attraverso la mediazione dei rapporti con aziende del territorio

  • A.P.A. Associazione Provinciale Allevatori Pisa

Sostiene il progetto in quanto è gestore del Marchio Carne Bovina di Pisa

  • Istituti Comprensivi del Comune di San Miniato (Istituto Sacchetti e Buonarroti)

Sostengono il progetto attraverso la condivisione dei progetti di educazione alimentare rivolti alla popolazione scolastica ed alle famiglie.

Soggetti attuatori e azioni
Ai fini della riuscita del progetto, il protocollo di intesa individua i seguenti soggetti attuatori delle fasi progettuali, specificando a fianco di ciascuno il ruolo e le modalità di partecipazione al progetto:

Comune di San Miniato - Settore Servizi alla persona
- Cura la gestione amministrativa dell'approvvigionamento di Carne Bovina di Pisa e Carne Suina Toscana;
- Cura l'introduzione parallela nel menù del servizio di refezione scolastica del comune di San Miniato, per gli anni 2007/2008 e 2008/2009, di piatti "diversi" derivati dalla cucina tradizionale toscana (polpette, ragù, prosciutto cotto al forno, prosciutto stagionato, etc.).

Consorzio Macelli di San Miniato
-
Garantisce la fornitura al Comune di San Miniato, secondo gli specifici accordi assunti con lo stesso mediante successivo atto convenzionale, di Carne Bovina da animali allevati e macellati nell'ambito locale (Carne Bovina di Pisa - allevamenti seguiti e garantiti dal Disciplinare Eti AIA - IT 004 ET approvazione del MIP AF DM 23988 del 10-12-1999) e di Carne Suina da animali allevati e macellati nell'ambito toscano.

Provincia di Pisa
- sostiene l'approvvigionamento di Carne Bovina di Pisa e di Carne Suina Toscana anche mediante l'attribuzione di un contributo economico al Comune di San Miniato, pari a € 20.000,00 annui, per consentire allo stesso di sperimentarne l'introduzione nell'arco temporale di vigenza del presente protocollo;
- Attiva il coordinamento delle attività previste dal piano della comunicazione

Azienda USL 11 - Dipartimento Igiene Alimenti e Veterinaria

- Progetta e attua, di concerto con la Provincia di Pisa, Assessorato all'Agricoltura e Forestazione, il Comune e le istituzioni scolastiche, gli interventi di educazione alimentare raccordandosi con i progetti già avviati dalla Provincia di Pisa (Assessorato all'Agricoltura e Forestazione, in collaborazione con Assessorato alla Pubblica Istruzione) e rivolti a tutte le scuole provinciali;
- Progetta e attua gli interventi di educazione al territorio, di concerto con i soggetti prima indicati e i soggetti partners interessati.

Dipartimento di Produzioni Animali della Facoltà di Medicina Veterinaria di Pisa
- Provvede alla realizzazione delle analisi qualità della carne

Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana - Laboratorio di Referenza per i Servizi Veterinari Pubblici
- Provvede all'effettuazione delle analisi di laboratorio