Attività 2011 delle G.A.V.

Coordinate dalla Polizia Provinciale, le Guardie Ambientali Volontarie della Provincia di Pisa, nel 2011 hanno dato il loro contributo per la tutela dell’ambiente. Il contingente G.A.V. ha operato in tutto il territorio provinciale, pattugliando boschi, campagne e rive dei corsi d’acqua, effettuando oltre 2.800 ore di servizio. I verbali redatti dalle G.A.V. per violazioni alle vigenti normative ambientali sono risultati 179, di cui 120 in materia di caccia, 37 in materia di pesca, 22 relativi alle altre materie di competenza; sono inoltre state presentate al Comando della Polizia Provinciale otto denunce penali, conseguenti all’accertamento di reati venatori e per infrazioni al codice penale.

Un altro considerevole contributo offerto dalle G.A.V. è rappresentato dall’attività di informazione e divulgazione delle norme ambientali. Infatti la legge regionale, istitutiva del Servizio di Vigilanza Ambientale (L.R. 7/98) non attribuisce loro solo compiti sanzionatori, cosicché i volontari, oltre ad essersi impegnati nell’educazione ambientale con più 50 ore di attività didattica in diversi istituti scolastici della provincia, hanno collaborato alla realizzazione di due importanti progetti cui partecipa la Provincia di Pisa, riguardanti gli habitats naturali.

In particolare per quanto riguarda il progetto comunitario ZOUMGest, riguardante le problematiche di gestione delle zone umide, le G.A.V. hanno offerto il loro contributo per il censimento delle zone umide artificiali del Valdarno pisano, zone considerate di importanza strategica dal punto di vista naturalistico. I volontari hanno iniziato il proprio lavoro alla fine di marzo concludendolo ai primi di novembre, per un totale di circa 260 ore, dimostrando grande passione per l’ambiente, dando altresì prova di una ottima conoscenza del territorio e di essere in possesso di un interessante bagaglio di conoscenze pratiche che, alla luce dei dati raccolti, sono risultate importanti per i coordinatori del progetto.

Tra le attività delle G.A.V. va infine segnalata la sorveglianza del Monte Pisano, nel periodo luglio-agosto, al fine di contribuire nella prevenzione degli incendi boschivi e soprattutto la collaborazione con l’Ufficio Aree Protette della Provincia di Pisa a seguito della quale le G.A.V. hanno prestato oltre 450 ore di servizio all’interno delle Riserve Naturali Provinciali, soprattutto della Val di Cecina, istituite ai sensi della L.R. 49/95.