Nuovi servizi alla Biblioteca provinciale

Con Pressdisplay a disposizione un'edicola digitale di tutto il mondo.

Pagnin con un e-reader
Pagnin con un e-reader

Leggere le ultime notizie dall'Albania sfogliando una copia della "Gazeta Shqiptare"; il gossip nel mondo dello spettacolo nelle Filippine dalle colonne di "Bandera" o la cronaca di Nuova Delhi, di Raipur e di altre città indiane, attraverso la consultazione delle varie edizioni locali di "Deshbandhu", questo e molto altro è oggi possibile presso la Biblioteca Provinciale, che mette a disposizione i servizi di Pressdisplay, la più grande edicola digitale del mondo, con 1880 titoli tra quotidiani e periodici, di oltre 80 paesi diversi. Oltre alla consultazione tradizionale, Pressdisplay dà la possibilità di usufruire di funzionalità molto avanzate, come gli indici interattivi dei contenuti, la visione integrale (e lo zoom) delle rappresentazioni grafiche e dei testi, la possibilità di fare ricerca nel testo, il salvataggio e la stampa di pagine e articoli, l'ascolto in mp3 dei singoli articoli.

Grande importanza rivestono le pubblicazioni presenti in lingua straniera di 80 paesi del mondo, oltre alle possibilità di leggere i quotidiani e le riviste italiani (in catalogo tra l'altro troviamo Il Sole 24 Ore, Il Tempo, Il Domani dello Sport, Business People e News Cinema).

Per usufruire del servizio è molto semplice, occorre iscriversi alla Biblioteca Provinciale e richiedere la password personale; una volta iscritti la password può essere richiesta anche rivolgendosi alla Biblioteca del Centro Nord-Sud, o in una delle biblioteche della rete Bibliolandia, San Miniato, Pontedera, Santa Maria a Monte, Cascina, Volterra, Vicopisano, San Giuliano Terme, Calcinaia, Ponsacco.

Pressdisplay è solo uno dei nuovi servizi gratuiti oggi disponibili alla Provinciale. Grazie all'accesso alla piattaforma MediaLibraryOnline, un portale web attraverso il quale è possibile utilizzare diverse tipologie di risorse digitali: non solo quotidiani e riviste, ma anche i nuovissimi e-book, gli audilolibri, musica (catalogo Sony), filmati, immagini, enciclopedie, banche dati, corsi a distanza (tra l'altro si può accedere al catalogo dei corsi di formazione TRIO della Regione Toscana).

Un altro servizio offerto è quello di poter avere in prestito un dispositivo di libri elettronici (e- book reader device). La Biblioteca grazie ad un progetto della rete Bibliolandia e ad un contributo della Regione Toscana, ha acquistato alcuni dispositivi per la lettura di libri elettronici. Gli e-reader sono ammessi al prestito per 30 giorni, firmando un modulo di accordo con la biblioteca, mentre i tablet sono disponibili esclusivamente per la consultazione in biblioteca.

Sugli e-reader e tablet possono essere caricati numerosi materiali: dalle opere digitalizzate e rintracciabili gratuitamente su web, agli opuscoli storici, dai volumi di interesse locale alle opere in lingua straniera digitalizzate dalla Rete Bibliolandia (Bibliolandia Digital Library) e disponibili tramite ricerca sull'Opac della Rete (http.//bibliolandia.comperio.it), per arrivare ai nuovi e-book acquistati sempre da Bibliolandia attraverso la piattaforma MediaLibraryOnline e disponibili al prestito per 14 giorni.

Presso la Biblioteca Provinciale sono disponibili infine, sempre on-line, alcuni portali dove è possibile ricercare e scaricare gratuitamente e-book e altro materiale da inserire sugli e-reader o altri supporti a disposizione dell'utente. Oltre alla selezione già presente su Medialibrary.it si potranno così trovare gli e-book presenti in: Internet Archive, Europeana (Gallica), Progetto Gutemberg, Progetto Michael, Internet Culturale, Progetto Manunzio (LiberLiber), Google Books.

"Il prestito e la consultazione di contenuti digitali – spiega l'assessore alla cultura Silvia Pagnin – pur non essendo ancora molto praticata in Italia, è una modalità che sta riscuotendo un successo crescente e che rappresenta il futuro. Affiancandosi alla consultazione dei volumi cartacei, che non intendono sostituire, il nuovo servizio e i nuovi strumenti della Biblioteca Provinciale rappresentano un'opportunità per tutti gli utenti, che una volta fatto l'accredito potranno consultare i documenti comodamente a casa, o direttamente in biblioteca. Inoltre ancora una volta cultura e intercultura avanzano insieme: in particolare per gli stranieri e i molti immigrati presenti nel nostro territorio questa novità rappresenta la concreta possibilità di utilizzare una grande varietà di contenuti e di informarsi, leggendo tra l'altro i principali quotidiani e riviste dei paesi d'origine. La biblioteca diventa grazie a questo progetto uno spazio di incontro e di consultazione sempre più qualificato, in grado di supportare positivamente il processo di integrazione e di scambio interculturale"