Pisa e il territorio tra le 124 “European best destinations”

Pieroni: “Importante finestra e opportunità promozionale”. Ora si punta a scalare la classifica del portale e a entrare nella “Top Twenty”, la fascia d’élite delle venti destinazioni di viaggio più amate

immagine generica cultura - pisa
immagine generica cultura - pisa

Pisa si conferma tra le opzioni di viaggio preferite a livello continentale: ed entra ufficialmente in corsa per piazzarsi nella “Top Twenty”, la fascia di vertice che abbraccia le 20 mète più amate. La notizia viene da una voce non di parte, ma anzi del tutto imparziale: nei giorni scorsi la nostra città è stata infatti inserita tra le 124 “European best destinations”, selezionate (e “reclamizzate”), tramite un portale web, da parte dall’organizzazione non-profit omonima, che ha sede a Bruxelles. Sua missione istituzionale è incentivare cultura e turismo, in collaborazione con i referenti locali; per far sì che l’Europa continui ad essere, nel mondo, il maggiore polo d’attrazione.

La pagina del sito www.europeanbestdestinations.org dedicata a Pisa è stata realizzata con il contributo dell’Ufficio turismo della Provincia; ed è arricchita da tutta una piattaforma di materiali illustrativi. Una ricca galleria di foto; una guida sintetica ai principali punti d’interesse, non solo in città ma anche nei dintorni; una “teca” di video promozionali sul territorio; un “virtual tour” a trecentosessanta gradi di Piazza dei Miracoli; infine, una serie mirata di link al portale turistico della Provincia stessa, “PisaUnicaTerra” (www.pisaunicaterra.it), e ai social network collegati.

“Quella della ricettività e dell’accoglienza – spiega, appunto per la Provincia, il presidente Andrea Pieroni – è una delle ‘industrie’ del futuro, per il nostro territorio: che deve scommettere su questo tavolo, portando la ‘luce naturale’ emanata dal capoluogo, con le sue perle universalmente note, a illuminare le ricchezze anche di tutti gli altri confini della nostra realtà locale, con i loro borghi, le colline, gli scenari paesaggistici, le suggestioni naturalistiche e quelle enogastronomiche”.

Una visione, quella del sistema turistico integrato, che la Provincia persegue da sempre e per la cui concretizzazione, di concerto con i Comuni, sta lavorando fattivamente. Nell’ambito di questo impegno rientra la collaborazione con l’organizzazione “European best destinations” per la collocazione di Pisa tra le 124 mète più gettonate. “E’ stato il primo passo – conclude Pieroni – per puntare ancora più in alto; l’obiettivo ora è quello di approdare nel ‘gotha’ delle venti ‘Top Destinations’ continentali, selezionate ogni anno sempre dalla direzione del sito”. Una “élite” in vetta alla quale nel 2013 ha troneggiato Istanbul: e che nel 2014, chissà, potrebbe veder svettare la Torre Pendente.