PROGETTO “G.E.A. TOS.

AVVISO PER LA SELEZIONE DI 4 GIOVANI (N. 2 FEMMINE E N. 2 MASCHI) residenti nella provincia di Pisa DA IMPIEGARE NEL PROGETTO “G.E.A. TOS. - GIOVANI ENERGIE PER L'AMBIENTE IN TOSCANA”

Innovazione
Innovazione

È indetto un Avviso per la selezione di 12 giovani (n. 6 femmine e n. 6 maschi) da impiegare nel progetto “G.E.A. TOS. - GIOVANI ENERGIE PER L'AMBIENTE IN TOSCANA” finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale. Il progetto G.E.A. Tos. - Giovani Energie per l'Ambiente in Toscana - è promosso da UPI Toscana (Unione Province Italiane) in qualità di Capofila, unitamente alle Province partner di Arezzo, Pisa e Siena e ai seguenti partner: - Sei Toscana, soggetto gestore del servizio di raccolta dei rifiuti nel bacino dell’ATO Toscana Sud; - AISA Impianti SPA, società a controllo pubblico partecipata dal Comune di Arezzo e da altri Comuni della provincia di Arezzo, proprietaria e gestrice dell'Impianto di recupero integrale dei rifiuti di San Zeno; -Geofor, soggetto gestore della raccolta differenziata, dello smaltimento dei rifiuti, della raccolta porta a porta e del ritiro di materiale ingombrante in numerosi comuni della Provincia di Pisa.

La selezione prevede l’individuazione di n. 4 giovani (n. 2 maschi e n. 2 femmine) per ciascuna delle province partecipanti al progetto: Arezzo, Pisa e Siena. Il progetto, partendo da un’analisi del territorio di riferimento delle Province interessate, va ad individuare, per ciascuna Provincia, un luogo “sensibile”, che necessita di “riqualificazione”. L’obiettivo generale è quello di educare la cittadinanza sull’utilizzo corretto dei beni e degli spazi comuni, che si declina, a sua volta, in una molteplicità di obiettivi: ▪ Aumentare la sensibilità della cittadinanza verso la preservazione e la conservazione dei propri territori; ▪ Aumentare la sensibilità dei giovani verso le potenzialità dei propri territori; ▪ Aumentare la sensibilità dei decision-makers sulla necessità di investire sulla preservazione dei propri territori; ▪ Focalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica sul tema della conservazione dell’ambiente di prossimità; ▪ Recuperare la fruibilità di zone ripulite, da restituire alla cittadinanza, anche con la possibilità di realizzare itinerari tematici per le scuole; ▪ Pianificare il riutilizzo e la differenziazione dei rifiuti raccolti, riconoscendo il ruolo importante della popolazione giovanile, nonché l’impegno dedicato alla salvaguardia dei propri territori. ▪ L’obbiettivo specifico è quello di individuare giovani che svolgeranno le attività

ATTIVITA’ PREVISTE E MODALITA’ DI ESECUZIONE La realizzazione del progetto prevede le seguenti azioni: Fase 1: Attività di formazione rivolta ai giovani selezionati, svolta a cura delle Aziende Partner di progetto addette alla raccolta e gestione del ciclo dei rifiuti, sui temi: raccolta differenziata intelligente; riciclo e riutilizzo; dispositivi di sicurezza; cenni sulla normativa di riferimento. Il monte orario di formazione sarà di almeno 20 ore d'aula e 20 in “job training”. Fase 2: • Attività di pulitura, raccolta dei rifiuti e ripristino della fruibilità da parte di giovani che di questi territori fanno parte, perché diventino protagonisti della cura dell’Ambiente. Interventi sui terreni per svolgere attività di raccolta rifiuti e differenziazione (i 12 giovani opereranno in affiancamento ai tecnici operatori delle Aziende partner, dotati di ogni necessaria attrezzatura DPI e strumentazione); • Incontri formativi nelle scuole nell’ambito dei quali i giovani selezionati si faranno promotori della trasmissione di informazioni sugli stili di vita responsabili e virtuosi, in tema di consumi sostenibili, cura del territorio e prevenzione dell'inquinamento. Gli incontri riguardano almeno tre classi/Assemblee degli studenti per ciascuna Provincia; • Attività di promozione per l’organizzazione degli eventi relativi alla "Festa della Riappropriazione" e all’inaugurazione dei terreni restituiti al pubblico utilizzo, con apposizione delle targhe di richiamo al progetto finanziato.

EROGAZIONE COMPENSO Al termine del periodo di formazione, ai partecipanti selezionati verrà corrisposto un compenso in forma di buoni o beni per un valore di Euro 500 mensili per la durata di 3 mesi. Sono garantite le coperture assicurative INAIL e responsabilità civile, nonché, se necessari, i dispositivi di sicurezza di cui al S.Lgs n.81/2008.

REQUISITI DI AMMISSIONE 1. Possono partecipare alla selezione tutti i soggetti, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda: a) - siano regolarmente residenti nella Provincia per la quale intendono partecipare alla selezione o ivi domiciliati per motivi di studio propri o per motivi di studio o di lavoro di almeno uno dei genitori; b) - abbiano un’età compresa tra 18-27 anni, con preferenza per i candidati di più giovane età; c) - siano in possesso del diploma della scuola dell’obbligo (sarà data preferenza a giovani con diploma secondario superiore); d) - siano dotati di una forte motivazione personale nei confronti delle cause ambientali, da comprovare mediante lettera motivazionale di massimo 4000 caratteri; e) - siano disoccupati o inoccupati; f) - siano in possesso di idoneità fisica per l’attività prevista; g) - non abbiano riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo. 2. I requisiti di partecipazione, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti fino al termine del servizio. 3. Qualora il numero dei candidati fosse superiore ai posti disponibili, ovvero, 4 per provincia (2 di sesso maschile e 2 di sesso femminile), si procederà all’ammissione tramite l’esamina dei curricula dei candidati nonché la valutazione delle motivazioni a svolgere le attività e le pregresse esperienze nell’ambito dell’avviso. La valutazione operata dalla Commissione è diretta esclusivamente ad individuare i soggetti ritenuti idonei allo svolgimento dell’attività oggetto del presente avviso e non dà luogo ad alcuna graduatoria di merito comparativo ed è insindacabile.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE La domanda di partecipazione, con l’indicazione della Provincia prescelta, deve essere presentata a UPI Toscana in qualità di Ente Capofila. La domanda, corredata della documentazione prescritta, spedita, tramite posta ordinaria o raccomandata oppure inviata tramite posta elettronica all’indirizzo greta.faieta@upitoscana.it o info@upitoscana.it o tramite posta certificata al seguente indirizzo di PEC: postacertificata@pec.upitoscana.it entro e non oltre le ore 12:00 del 31 maggio utilizzando il modulo allegato. Può essere presentata una sola domanda di partecipazione per Provincia di appartenenza, pena l’esclusione dalla partecipazione all’Avviso. Nessuna contestazione potrà essere sollevata in caso di mancato recapito dovuto a cause esterne all’amministrazione. Alla domanda di iscrizione dovranno essere allegati: • Copia di un documento di riconoscimento in corso di validità; • Copia del codice fiscale; • Curriculum vitae sottoscritto riportante la seguente dicitura “Il sottoscritto autorizza al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679”; • Lettera motivazionale (massimo 4000 caratteri). Non saranno ammesse le domande: • inviate oltre i termini previsti dal presente Avviso; • non compilate secondo il modulo appositamente predisposto o comunque mancanti delle informazioni e/o dei documenti sopra richiesti.