Funzioni trasferite > Ambiente > Inquinamento atmosferico

Inquinamento atmosferico

L'autorizzazione alle emissioni in atmosfera si ottiene solo previa approvazione della relativa pratica valutata in apposita conferenza dei Servizi (Art. 269 comma 3 D.Lgs 152/06). La Conferenza dei Servizi la cui composizione minima prevede la partecipazione di ARPAT, ASL e Comune è nella condizione di poter esprimere un parere soltanto quando il materiale inviato è completo di tutta la documentazione e di tutti i previsti allegati.
Spesso alla Provincia pervengono relazioni tecniche incomplete o mancanti di parti, la cui presenza è invece indispensabile per avviare o concludere l'istruttoria del procedimento che porterà all'eventuale autorizzazione.
Il risultato in questi casi è l'accumulo di un considerevole ritardo nel rilascio dell'autorizzazione, dovuto alla necessità di acquisire ulteriori informazioni attraverso complicate corrispondenze: la Provincia scrive all'Azienda ovvero allo Sportello Unico delle Imprese (che provvederà a inoltrare la richiesta delle integrazioni alla Ditta) presso il Comune ove sarà ubicato l'impianto da autorizzare per richiedere la necessaria documentazione integrativa bloccando l'istruttoria, l'Azienda si rivolge al tecnico che ha fornito il necessario supporto e questo, spesso non in grado di eseguire il lavoro di integrazione in tempi rapidi, accumula così un ulteriore ritardo.
In media una relazione tecnica carente comporta un ritardo di almeno due mesi, rispetto ai normali tempi previsti per il rilascio dell'autorizzazione.
In alcuni casi anche relazioni tecniche di spessore elevato possono rivelarsi, ad un esame attento, carenti di contenuto tecnico e incomplete di parti essenziali.
Occorre che l'Azienda, presa coscienza delle essenziali informazioni del caso, si impegni a controllare che il materiale tecnico inviato alla Provincia per l'ottenimento dell'autorizzazione alle emissioni in atmosfera abbia una corrispondenza rispetto a quanto previsto dalla Normativa vigente.

Un fac-simile della documentazione da presentare per la richiesta dell'Autorizzazione è presente nella modulistica emissione in atmosfera.

Responsabile
Alessandro Sanna, 050 929779, fax 050 929680, a.sanna@provincia.pisa.it . Via P. Nenni, 30 (V° piano), PISA.
Orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 (si prega di telefonare preventivamente per conferma).

Ultime notizie