Regolamenti provinciali

In questa sezione è consultabile il regolamento per la gestione degli impianti sportivi provinciali.

L’Amministrazione Provinciale in attuazione della Legge 27 Dicembre 2002, n. 289 – art. 90 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriannuale dello Stato”, che disciplina l’affidamento in gestione degli impianti sportivi a Società, Associazioni Sportive dilettantistiche ed Enti di promozione sportiva e federazioni Sportive provinciali (art. 90, c. 25 l. 27.12.2002 – n. 289 e L.R. 3.01.2005 – n. 6) e della legge Regionale del 3 Gennaio 2005, n. 6 “ Disciplina delle modalità di affidamento degli impianti sportivi da parte degli enti pubblici territoriali della Toscana” e del Regolamento provinciale Deliberazione n. 103 del 19.10.2008, individua tramite selezione con avviso pubblico, le società sportive a cui affidare la gestione degli impianti sportivi provinciali.

Difatti gli impianti sportivi pubblici possono essere gestiti direttamente o affidati, in via preferenziale, tramite convenzione a società e associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e federazioni sportive nazionali ( art. 2 - L.R. 3.01.2005 – n. 6 ).

L’affidamento in gestione a soggetti diversi da quelli previsti all’art.2 - L.R. 3.01.2005 – n. 6 - avviene solo in caso di esito infruttuoso delle procedure di selezione per l’affidamento a soggetti di cui all’art. 2, comma 2 - L.R.3.01.2005, n. 6 .

Gli palestre scolastiche situate presso gli Istituti Scolastici Superiori , compatibilmente con le attività didattiche e sportive della scuola sono affidate in orario extra-scolastico con le stesse modalità e gli stessi criteri degli impianti pubblici.