Polizia provinciale > Vigilanza volontaria

Vigilanza volontaria

Giubbotto Guardia Giurata Volontaria
Giubbotto Guardia Giurata Volontaria

Il controllo del regolare svolgimento dell'esercizio della caccia e dell'attività di pesca dilettantistico-sportiva è attribuito dalle vigenti disposizioni di legge in materia, oltre che agli organi di vigilanza dello Stato e degli Enti Locali, anche alle Guardie Volontarie, ovvero a quei cittadini, iscritti ad associazioni (venatorie, di protezione ambientale, agricole, di pescatori), in possesso del riconoscimento della qualifica di Guardia Giurata Volontaria, rilasciato dalla Provincia. Questi volontari, oltre a rivestire, durante il servizio, la qualifica di guardia particolare giurata, sono a tutti gli effetti pubblici ufficiali e svolgono funzioni di polizia amministrativa.
A tali figure presenti attivamente sul territorio e ben conosciute dai cittadini frequentatori di boschi, campagne e corsi d'acqua, si sono aggiunte, con l'emanazione della Legge Regionale n.7/98, le Guardie Ambientali Volontarie, preposte e impiegate principalmente per la salvaguardia e la tutela dell'ambiente in generale. Anche le G.A.V., durante l'espletamento della loro attività sono pubblici ufficiali e svolgono funzioni di polizia amministrativa. Esercitano la vigilanza in materia di abbandono rifiuti, caccia, pesca, circolazione fuori strada, raccolta funghi, tartufi e prodotti del sottobosco, animali di affezione, e in tutti gli altri campi strettamente legati alla difesa della natura, nonché partecipano a programmi di sensibilizzazione ed informazione ambientale e concorrono con le autorità competenti a fronteggiare fattispecie di emergenza ambientale.

Si indicano di seguito tutti i dati e le informazioni necessarie per espletare le mansioni di Guardia Giurata Volontaria

Requisiti per il riconoscimento della qualifica di Guardia Giurata Volontaria:

Il cittadino che vuole ottenere il riconoscimento della qualifica di Guardia Giurata Volontaria Ittica deve essere:

  • iscritto ad una Associazione di volontariato
  • cittadino italiano o di uno stato della Comunità Europea
  • maggiorenne
  • in possesso del titolo di studio della scuola dell'obbligo
  • in possesso di idoneità allo svolgimento delle mansioni di guardia volontaria attestata da certificazione medica
  • in possesso degli altri requisiti previsti dall'art.2 del Regolamento provinciale approvato con Delibera del Consiglio Provinciale n. 102/06

Nel caso del riconoscimento della qualifica di Guardia Giurata Volontaria Venatoria, oltre ai requisiti di cui sopra, l'interessato deve acquisire l'attestato di idoneità rilasciato, ai sensi dell'art.52 della L.R.T. 3/94, previo superamento di un esame dinanzi ad apposita commissione nominata dalla Provincia.

Documenti per il rilascio o rinnovo della qualifica di Guardia Giurata Volontaria:

La domanda di rilascio o rinnovo, in carta legale (salvo associazioni ONLUS), firmata dal Presidente provinciale (o delegato) dell'Associazione di appartenenza del richiedente e controfirmata dallo stesso, deve essere indirizzata al Presidente della Provincia, con allegati:

  • fotocopia di un documento di identità del richiedente
  • 1 foto formato tessera, a colori, a capo scoperto
  • certificazione medica, in carta libera, attestante l'idoneità a svolgere le mansioni di G.V.
  • fotocopia di iscrizione all'associazione di appartenenza

Validità e convalida della qualifica di Guardia Giurata Volontaria:

Il riconoscimento della qualifica di guardia volontaria (decreto) ha la durata di due anni ed è subordinato a convalida annuale da effettuarsi presentando, nel mese di riferimento del decreto, autocertificazione (su apposito modulo presente in fondo alla pagina) presso il Comando del Corpo di Polizia Provinciale.

Seminari di aggiornamento, formazione ed approfondimento

La Guardia Giurata Volontaria, al fine di ottenere la convalida del decreto, è obbligata, ogni anno, a partecipare ad almeno uno dei seminari di aggiornamento, formazione ed approfondimento organizzati dal Corpo di Polizia Provinciale in collaborazione con le Associazioni di volontariato.

Requisiti per la nomina di Guardia Ambientale Volontaria

Il cittadino che vuole ottenere la nomina di Guardia Ambientale Volontaria deve:

  • godere dei diritti civili e politici
  • non aver subito condanna per reati gravi e non essere stato sottoposto a misura di prevenzione
  • non aver subito condanna penale, o sanzione amministrativa per violazioni della normativa con finalità di salvaguardia del patrimonio storico, culturale, ambientale e naturalistico e relative all'attività faunistico-venatoria e ittica
  • frequentare un corso di formazione organizzato da province, comuni, comunità montane, enti parco o da qualsiasi Associazione di volontariato riconosciuta dalle vigenti normative (associazioni di protezione ambientale, venatorie, di pescatori)
  • sostenere e superare un esame teorico- pratico innanzi ad una commissione nominata dalla Provincia

Teleprenotazione del servizio di vigilanza volontaria

Le Guardie Giurate Volontarie e le Guardie Ambientali Volontarie sono tenute a registrare il proprio servizio di vigilanza attraverso il sistema di teleprenotazione istituito presso il Corpo di Polizia Provinciale, telefonando al nr. verde 800 226692.

A tal fine si avvalgono del codice utente e della password personali, nonché dei codici di cui agli allegati presenti a lato.

<>

Ultime notizie

Moduli