La Ditta ZetaGas s.r.l. ha presentato alla Provincia di Pisa richiesta di autorizzazione (protocollo n. 252432 del 05.10.2009) per la realizzazione di un nuovo deposito di oli minerali e di recipienti mobili di GPL, ad uso commerciale, con annessi uffici e magazzini siti nel Comune di Pontedera in viale America.

Con la Determina n. 2659 del 21 giugno 2010 sono stati autorizzati la realizzazione e l'esercizio del deposito oli e recipienti GPL.

Con la presente si comunica che la conferenza dei servizi, in merito al progetto in oggetto, convocata per il giorno 16 febbraio 2010 (con nota prot. 30695 del 01.02.2010), è stata spostata al giorno 26 Febbraio 2010 a partire dalle ore 10:00 presso il Servizio Sviluppo Sostenibile ed Energia della Provincia di Pisa nella sede ubicata al 5° piano di via Nenni n°30, in zona Cisanello a Pisa.

La riunione della Conferenza dei Servizi è convocata, ai sensi della L.241/90, della L.R. 39/05 e ss.mm. e della L.R. 40/09, in data 16 febbraio 2010 alle ore 10.00, presso il 5° piano della sede della Provincia di Pisa in via Nenni n. 30, Pisa (zona Cisanello).

La Ditta ZetaGas s.r.l. ha presentato alla Provincia di Pisa richiesta di autorizzazione (protocollo n. 252432 del 05.10.2009) per la realizzazione di un nuovo deposito di oli minerali e di recipienti mobili di GPL, ad uso commerciale, con annessi uffici e magazzini siti nel Comune di Pontedera in viale America. La capacità geometrica totale del deposito di oli minerali (gasolio e GPL) è di 312,138m3.
All'interno dello stesso sito è prevista la realizzazione di un impianto di distribuzione carburante.
Ai sensi della legge Regione Toscana 24 febbraio 2005 n. 39, l'installazione del deposito in oggetto è soggetta ad autorizzazione unica, con la quale sono rilasciate tutte le autorizzazioni necessarie per la realizzazione dell'impianto, ivi comprese quelle di carattere paesaggistico e ambientale.
L'istruttoria del procedimento è assegnata al Servizio Sviluppo Sostenibile e Energia della Provincia di Pisa. Responsabile del procedimento è la dott.ssa Laura Pioli; il funzionario incaricato dell'istruttoria, Francesco Re, può essere contattato ai recapiti indicati nel sito. Il termine massimo per la conclusione del procedimento non può, comunque, essere superiore a 210 giorni, fatte salve eventuali sospensioni del procedimento; decorsi i termini per la conclusione del procedimento l'interessato potrà presentare ricorso al TAR avverso il silenzio dell'Amministrazione, ai sensi dell'art. 21 bis della L. n. 1034/1971.
La riunione della Conferenza dei Servizi, da convocare ai sensi della L.241/90 e della L.R. 39/05, avrà luogo entro il 19 febbraio 2010; seguirà specifica convocazione da effettuare, in conformità a quanto previsto dalla L.R. 40/09, in via telematica entro 15 giorni dalla data prevista.