I lavori sulla SRT 206 Pisana-Livornese

lavorazioni ponte fossa chiara srt 206
lavorazioni ponte fossa chiara srt 206

AGGIORNAMENTI settimanali

- Nella settimana dal 20 luglio come da cronoprogramma è stato demolito l’implacato del Ponte.

- La settimana dal 27 luglio è dedicata alla realizzazione del cordolo, ossia le opere in calcestruzzo sulle quale poi verranno montate (con il montaggio dei baggioli e cuscinetti) le 5 travi in acciaio che sorreggeranno con l’installazione della predalla il nuovo impalcato.

VIABILITA' ALTERNATIVA

direzione NORD-SUD

Da Pisa > Ospedaletto per SGC

Da Montacchiello > SP 24 per SGC

Da SGC > uscita per Cascina quindi SS67 bis Arnaccio

direzione SUD-NORD

da Livorno > SS1 Aurelia > Pisa centro
da Collesalvetti > SGC Vicarello > biforcazione in direzione PIsa

in località Arnaccio > SS67 Bis > Cascina > SGC per Pisa
oppure
in località Arnaccio > SS67bis > verso Stagno > SS1 Aurelia per Pisa


Pisa 14 luglio 2020 – Al via da lunedì 20 luglio i lavori di manutenzione straordinaria al Ponte sulla "Fossa Chiara", in località Arnaccio (Km 38+550 della SRT 206 “Pisana Livornese”, denominata Via Emilia), nelComune di Cascina.Gli interventi comporteranno la chiusura completa dell'infrastruttura, che sarà interdetta al traffico a partire da lunedì 20 luglio, e fino alla fine delle lavorazioni che sono previste durare circa 50 giorni. La Provincia di Pisa, ente competente i lavori, ha illustrato in un'apposita riunione le modalità e le caratteristiche degli interventi, in un'opera di informazione condivisa con tutti i soggetti e gli organismi interessati. L'incontro si è svolto nella mattinata di martedì 14 luglio nella Sala del Consiglio Provinciale di Piazza Vittorio Emanuele: erano presenti il Presidente Massimiliano Angori, il Consigliere provinciale con Delega a Viabilità e Infrastrutture Sergio Di Maio, l'Assessore alla Viabilità del Comune di Cascina Luciano Del Seppia, l'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Cascina Roberto Sbragia che, insieme all'Ufficio Tecnico della Provincia di Pisa, hanno illustrato, tra gli altri, alle Associazioni di Categoria (Confcommercio Pisa, Confesercenti Toscana Nord, CNA Pisa, Coldiretti, Confagricoltura, CIA, Referenti del Consorzio Terre dell'Etruria) e all'Unione Industriale Pisana la specificità dell'opera di manutenzione straordinaria e il relativo crono-programma.
“L'intervento al Ponte sulla Fossa Chiara rientra in una più vasta operazione di lavorazioni che il nostro Ente porterà a compimento sulla SRT 206, che includono altri interventi di manutenzione straordinaria, e che saranno eseguiti successivamente, con viabilità a senso unico alternato: uno sul Ponte del Faldo (km 37+320), al confine con Collesalvetti, e un altro sul Ponte sul fosso Solaiola (km 38+180). Il totale di spesa per tutte e tre le opere di manutenzione straordinaria ammonta a circa 800mila euro. Si tratta di lavorazioni che avevamo già illustrato nel mese di febbraio scorso, prima che scoppiasse l'emergenza Covid19 e prima del lockdown; sono interventi di forte rilevanza perchè riguarderanno un ripristino funzionale dell'impalcato delle infrastrutture, e sono finalizzati dunque ad aumentare sempre più la sicurezza degli utenti dalla strada. La situazione contingente, ovviamente, ha fatto sì che le lavorazioni partano adesso; nel tempo intercorso la Provincia ha lavorato alacremente alla pianificazione dei lavori, per ottimizzare al meglio tutti gli interventi in programma”, spiega il Presidente Massimiliano Angori.

“La particolare collocazione del Ponte sulla Fossa Chiara, compreso tra due intersezioni (tra SRT 206 e SS 67 “Arnaccio” e tra SRT206 e SP24 “Arnaccio Calci”, ndr), sommata alla presenza di canali di bonifica affiancati e di costruzioni prossime all'area di cantiere, impone l'esecuzione dei lavori con chiusura totale della circolazione.Ad ogni modo, tra le viabilità alternative che saranno opportunamente segnalate su strada già dai prossimi giorni, con l'apposizione di idonea segnaletica leggera a cura della Provincia di Pisa, vi è anche la SP24 Arnaccio Calci, recentemente oggetto di un importante intervento di manutenzione straordinaria da oltre 1 milione di euro, realizzato sempre a cura del nostro Ente”, aggiunge il Consigliere Sergio Di Maio.

“Allo stesso modo, saranno opportunamente segnalate tutte le strade che costituiranno viabilità alternativa all'infrastruttura sulla quale sarà interdetta la circolazione; oltre alla Fi-Pi-Li, vi è anche l'autostrada A12, e come Provincia siamo già al lavoro per chiedere la sospensione del pedaggio autostradale. Inoltre”, prosegue Di Maio, “è bene sottolineare che abbiamo lavorato per far convergere adesso i lavori sul Ponte sulla Fossa Chiara, che sarebbero dovuti partire in simultanea anche sugli altri ponti, raggiungendo un accordo con la ditta che eseguirà gli interventi affinchè gli operai siano costantemente al lavoro su questa infrastruttura, con 2 squadre che si alterneranno dalla mattina alla sera: ciò ci consentirà di ridurre da 75 (stimati inizialmente, ndr) a 50 i giorni di chiusura totale, anticipando la riapertura al traffico di 25 giornate. Questo ci consentirà di riaprire il Ponte alla circolazione prima dell'inizio del prossimo anno scolastico. A completamento dei lavori su questo Ponte, saranno avviate le lavorazioni sulle infrastrutture del Ponte del Faldo (km 34+320), e poi sul Ponte sul Fosso Solaiola (km 38+180): su entrambe queste ultime infrastrutture si procederà a senso unico alternato. Daremo adeguata informazione a tempo debito”.
“Siamo soddisfatti del lavoro di condivisione operativa portato avanti dalla Provincia di Pisa anche per la programmazione di questi interventi, così come era stato fatto per l'opera di sistemazione della Sp24 Arnaccio Calci”, ha affermato l'Assessore alla Viabilità del Comune di Cascina, Luciano Del Seppia. “Riteniamo indispensabile l'avvio, così come previsto al prossimo 20 luglio che consentirà di ultimare le lavorazioni sul Ponte sulla Fossa Chiara prima della ripartenza delle attività scolastiche: un elemento importantissimo finalizzato a riprendere con serenità l'avvio delle lezioni, tanto più dopo il martoriato anno scolastico vissuto da studenti e famiglie, a causa della pandemia”. “I lavori della Provincia di Pisa garantiranno una maggiore sicurezza sulla viabilità, e contemporaneamente una qualità ancora migliore delle infrastrutture, fornendo un miglioramento concreto per tutti coloro che utilizzano le nostre strade, ed anche per gli imprenditori agricoli, spesso dimenticati, dal momento che i ponti di quella zona sono attraversati quotidianamente con mezzi di lavoro pesanti da coloro che lavorano in questo settore imprenditoriale. Auspichiamo pertanto che la condivisione tra enti ed associazioni di categoria, messa a punto da Provincia di Pisa e Comune di Cascina, unita alla contrazione del crono-programma dell'intervento, ci consegni il miglior risultato a beneficio di tutta la collettività”, conclude l'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Cascina, Roberto Sbragia.