Salta al contenuto

Viabilità di raccordo a nord di Pisa

Avvio del procedimento diretto all’approvazione del progetto e all’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio della Viabilità di raccordo a nord di Pisa

Data:

31-01-2022

Avviso di avvio del procedimento diretto all’approvazione del progetto e all’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio della Viabilità di raccordo a nord di Pisa tra il nuovo polo ospedaliero, la S.S. n.12 del Brennero, la S.S. n.1 Aurelia e la S.P. n.2 Vicarese, Tratta Madonna Dell'Acqua – Cisanello - tratti funzionali compresi tra i nodi 1-2 e 2-3, ricadenti in Provincia di Pisa nel Comune di San Giuliano Terme. Art.11e Art. 16 - D.P.R. n.327/2001

Il Dirigente/R.U.P. Visto l’art. 11 del D.P.R. 08.06.2001, n. 327 per cui al proprietario del bene sul quale si intende apporre il vincolo preordinato all’esproprio, va inviato l’avviso dell’avvio del procedimento; Visto l’art. 16, comma 4, del D.P.R. n. 327/2001 e ss.mm.ii. e gli artt. 7 e 8 della legge n. 241/1990 e ss.mm.ii., per cui al proprietario del bene va inviata comunicazione di avvio del procedimento diretto all’approvazione del progetto definitivo denominato “Viabilità di raccordo a nord di Pisa tra il nuovo polo ospedaliero, la S.S. n.12 del Brennero, la S.S. n.1 Aurelia e la S.P. n.2 Vicarese, Tratta Madonna Dell'Acqua – Cisanello”; Considerato che la Provincia di Pisa ha trasmesso al Comune di San Giuliano Terme il progetto della Viabilità di raccordo a nord di Pisa tra il nuovo polo ospedaliero, la S.S. n.12 del Brennero, la S.S. n.1 Aurelia e la S.P. n.2 Vicarese, Tratta Madonna Dell'Acqua – Cisanello - tratti funzionali compresi tra i nodi 1 e 3, per l'accertamento della conformità urbanistica dell'opera e l'apposizione del vincolo preordinato all’esproprio di cui all’intervento in oggetto; Considerato che, in caso di progetto di opera pubblica o di pubblica utilità non conforme agli strumenti urbanistici, è necessario procedere ai sensi degli artt. 10 co. 2 e 19 co. 2 del DPR 327/2001 e dell’art. 34 della LR. 65/2014 per cui comporterà che il Consiglio Comunale di San Giuliano Terme provvederà a variare gli strumenti urbanistici vigenti con contestuale apposizione del vincolo preordinato all’esproprio; Preso atto della determinazione motivata di conclusione della conferenza dei servizi adottata con provvedimento n. 1596 del 13/12/2021 del Dirigente del Settore Viabilità, Trasporti e Protezione Civile della Provincia di Pisa Preso atto dell’avvenuto deposito presso l’Ufficio Espropri della Provincia di Pisa della documentazione inerente il progetto definitivo soprarichiamato, e che ai sensi della normativa richiamata, la successiva approvazione del progetto definitivo comporterà la dichiarazione di pubblica utilità; Preso atto che il numero dei destinatari della presente comunicazione è superiore a 50, e quindi, ai sensi dell’art. 11, comma 2, del D.P.R. 327/2001 si procederà nelle forme di comunicazione di cui al suddetto articolo,

DA’ PUBBLICO AVVISO Che ha inizio il procedimento diretto alla variazione al POC del Comune di San Giuliano Terme per l'accertamento della conformità urbanistica dell'opera e l'apposizione del vincolo preordinato all’esproprio per la realizzazione dell’opera denominata Viabilità di raccordo a nord di Pisa tra il nuovo polo ospedaliero, la S.S. n.12 del Brennero, la S.S. n.1 Aurelia e la S.P. n.2 Vicarese, Tratta Madonna Dell'Acqua – Cisanello - tratti funzionali compresi tra i nodi 1-2 e 2-3, nonché il procedimento diretto all’approvazione del progetto definitivo della suddetta opera. I lavori relativi a tale progetto interessano aree o porzioni di aree appartenenti, in base ai dati catastali, ai soggetti di seguito elencati (vedi allegato "Avviso completo")

Gli atti relativi al procedimento possono essere visionati previo appuntamento telefonico presso la sede della Provincia di Pisa, Settore Viabilità in Via Pietro Nenni, 30 Pisa, oppure sul sito www.provincia.pisa.it I proprietari dei suddetti immobili ed ogni altro interessato al procedimento di variante al P.O.C. possono presentare, entro il termine di 30 giorni dalla pubblicazione del presente avviso, eventuali osservazioni scritte da inviare al Comune di San Giuliano Terme, utilizzando uno dei seguenti strumenti: • Raccomandata a.r., inviando le osservazioni al Comune di San Giuliano Terme, con sede in via Niccolini, 25 – Servizio Urbanistica ed Edilizia Privata; • PEC da inviare all’indirizzo comune.sangiulianoterme@postacert.toscana.it Si comunica, inoltre, ai sensi degli artt. 7 e 8 della legge 241/90: • l’Amministrazione competente alla realizzazione dell’opera è la Provincia di Pisa - Settore Viabilità Trasporti e Protezione Civile con sede legale in Pisa, Piazza Vittorio Emanuele II n. 14, e sede operativa in Pisa, via Pietro Nenni n. 30, e RUP dell’intervento è l'Ing. Cristiano Ristori; • l’Autorità espropriante è la Provincia di Pisa – U.O. Patrimonio e Controllo di Gestione -Ufficio Espropri ed il Responsabile del Procedimento espropriativo è la Dr.ssa Graziella Fillini; • l’Amministrazione competente al procedimento di variante urbanistica è il Comune di San Giuliano Terme – Servizio Urbanistica ed Edilizia Privata, con sede in via Niccolini, 25 e Responsabile del relativo Procedimento è l’Arch. Monica Luperi.

Inoltre, in merito alla procedura espropriativa, i proprietari dei suddetti immobili possono presentare eventuali osservazioni, sempre entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente avviso, e chiedere che l’espropriazione riguardi anche le frazioni residue dei beni che non sono state prese in considerazione, qualora per esse risulti una disagevole utilizzazione ovvero siano necessari considerevoli lavori per disporne un’agevole utilizzazione. Dette osservazioni dovranno essere indirizzate alla Provincia di Pisa - Settore Viabilità Trasporti e Protezione Civile, con sede in Pisa, Via Nenni, 30, utilizzando uno dei seguenti strumenti: • Raccomandata a.r. • PEC da inviare all’indirizzo protocollo@provpisa.pcertificata.it Sulla base di quanto statuito dall’art. 32, comma 2, del D.P.R. n. 327/2001, non saranno tenute in considerazione nel calcolo delle indennità spettanti le costruzioni, le migliorie, le piantagioni effettuate sui fondi soggetti ad esproprio dopo la presente comunicazione di avvio del procedimento. Si invitano infine i proprietari, qualora nel frattempo si fosse proceduto alla vendita del bene immobile, a comunicare il nominativo dell’attuale proprietario, ed a fornire informazioni circa l’esistenza di eventuali cointeressati relativamente ai terreni oggetto dei lavori sopra indicati (es.: nuovi proprietari, eredi, coloni, fittavoli, compartecipanti, comodatari, ecc.). Il presente avviso sostituisce a tutti gli effetti, avendone titolo, la comunicazione personale agli interessati, a norma dell'art. 8 comma 3 Legge 241/90 e dei citati art. 11 co. 2 e art.16 co. 4 del D.P.R.327/01.

Il dirigente / RUP Ing. Cristiano Ristori

Allegati

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

16-06-2022 08:06

Questa pagina ti è stata utile?